illustrazione digitale orso bianco per OMSA

Illustrazione digitale
Campagna pubblicitaria calze Omsa del 1995, illustrazione digitale iperrealista di un orso bianco mansueto. Photoshop della Adobe è il software utilizzato per realizzare questa illustrazione digitale iperrealista

Details

  • Categories Illustrazioni digitali
l’orso bianco è il soggetto di questa illustrazione digitale iperrealista utilizzata in una campagna stampa della Omsa collant del 1995. La richiesta era quella di riprodurlo il più fedelmente possibile, che fosse resa chiara la morbidezza e sofficità del manto peloso, lo sguardo tenero ma non caricaturato, quindi molto realistico. Quando si illustra qualcosa che in prevalenza ha il bianco come colore bisogna cercare sempre di mantenerlo un po’ più scuro per evitare che in fase di stampa venga poi bruciato se i colori non hanno abbastanza “corpo”. I riferimenti fotografici in quegli anni erano pochi, mi ricordo che avevo preso spunto da delle foto apparse su National Geographic, in un articolo sugli orsi polari, fortuna volle che c’era una foto che ritraeva un orso da vicino nell’intento di cacciare e mi fu molto utile per comprendere com’era fatto il loro pelo per ricrearlo in modo molto similare in questa illustrazione digitale.

È molto importante quando si realizza un’illustrazione digitale iperrealista di tenere conto dei difetti

che fanno parte della realtà e di tutti gli oggetti o elementi che la rappresentano, la realtà non è mai pulita, linda, tutti i soggetti presentano sempre dei difetti più o meno evidenti, quindi quando si usa, come nel mio caso, Photoshop della Adobe, sia per fare un’illustrazione digitale o per fare del fotoritocco bisogna capire bene quali sono gli elementi “difettosi” per l’occhio, ci sono quelli da mantenere e quelli da eliminare proprio per non realizzare un lavoro eccessivamente patinato, quindi irreale, quindi finto. Per lo sguardo invece preparai diverse tracce a matita per far scegliere l’espressione che più era ritenuta idonea per rappresentare al meglio la campagna stampa.